Feltrinelli, scuola di tecnologie

ADAF Associazione Diplomati e Allievi Feltrinelli
piazza Tito Lucrezio Caro 8 - 20136 Milano

www.riquadro.info/itis.feltrinelli

 

Alcuni ex-allievi di un istituto industriale milanese, ultra settantenni e giovani di spirito, hanno messo in atto una pratica virtuosa per garantire il lavoro ai giovani diplomati. Fanno parte dell'Associazione Diplomati e Allievi dell'Istituto Industriale Feltrinelli: Franco Sgarella elettrotecnico del '67 presidente, Franco Bignoli consigliere con Gianni Cirelli, metalmeccanici del '64. Ogni anno, raccolgono i nominativi dei diplomati dell’anno e li comunicano alle aziende interessate. Con questo lodevole impegno ottengono due risultati. Primo: tutti i giovani che hanno frequentato l’Istituto trovano lavoro. Secondo: le aziende possono scegliere i tecnici più adatti alle esigenze. Ci sembra che questa esperienza di raccordo tra la scuola e il lavoro sia particolarmente utile e la storia dell’Istituto Industriale Giacomo Feltrinelli merita di essere raccontata. L’Istituto fu fondato nel 1908 a provvisoriamente collocato nei capannoni di legno (la cà de legn) in prossimità della Stazione Centrale e adibiti all’accoglienza di emigranti, in particolare vittime del terremoto di Messina. Con l’attuale sede a Porta Ticinese, il Feltrinelli ha accompagnato per oltre cent'anni le vicende della città e della nazione, formando e diplomando migliaia di tecnici qualificati periti industriali. Per il cinquantenario del 1958 il consiglio d’amministrazione affidò al professor Dino Fratini, titolare della cattedra di Lettere Italia, il compito di realizzare la storia dei primi cinquant’anni. Con la proverbiale concretezza milanese il curatore realizzò un documentato volume ricco di considerazioni, documenti, foto, diagrammi che consentono di conoscere la linea e le finalità dell’istituto. I primi nove capitoli raccontano la storia dell’Istituto soprattutto in rapporto al potenziamento dell’industria italiana e al crescente bisogno di tecnici specializzati. Gli altri capitoli documentano lo sviluppo dell’Ente Morale e dell’Associazione Diplomati e Allievi, i corsi specializzati, le biografie di personaggi che hanno contribuito a realizzare a scuola; figura di grande spicco fu Ercole Bottani, l’ex allievo che fu determinante per la costruzione della metropolitana milanese. Importante sottolineare che il volume si apre con l’albo dei caduti delle guerre, con la riproduzione del monumento che campeggia nell’atrio dell’Istituto.

La narrazione è accompagnata da documenti sulla partecipazione agli eventi bellici, come le foto delle donne al tornio nel 1917, anno terribile della guerra. La didattica è documentata dalle foto dei laboratori, da termotecnica a elettrotecnica, da aggiustaggio a torneria a fonderia solo per citarne alcuni. Un ponte unisce passato e futuro nel 1948 quando un gruppo di giovani periti tecnici diplomati si riunì nella famosa aula 13 di disegno e dalla riunione usci il primo complesso associativo e contemporaneamente il primo numero del bollettino di informazioni.

Testi tratti dal volume I cinquant'anni dell'Istituto Industriale G.Feltrinelli Milano 1908 1858

Vedi anche:

L'Istituto Industriale Feltrinelli negli anni '60


Galleria fotografica