Emporio, pasticceria e abbigliamento d’epoca

Via La Spezia 70/72 - 00055 Ladispoli (Roma)


Delizioso localino nel centro della cittadina laziale non lontana da Roma. Posizione tranquilla nella traversa della trafficata via Roma, sala con bancone bar, tavolini all’interno e nell’ampio dehor. L’ambiente è allegro, colorato e ricorda l’atmosfera spensierata dei telefoni bianchi e del boogie woogie nord americano. L’abbigliamento delle proprietarie a prima vista sembrerebbe un po’ hawaiano; in realtà si ispira al Summer Jamboree di Senigallia, il tributo alla musica anni Quaranta, dopo d’allora tutto è cambiato. Alle pareti illustrazioni d’antan, anche una bicicletta; simpatiche le collezioni in vendita per uomo e donna, abiti, camicie, costumi, cravatte, borse, solo per citarne alcune. Il laboratorio di pasticceria è adiacente, abbastanza in vista e la porta si apre sia per l’apparizione degli squisiti dolcetti sia per gli inebrianti profumi alimentari.

Proprietarie e al lavoro le due sorelle Gianmorin, Eleonora, già esperta di comunicazione e organizzatrice, e Martina, ballerina con l’amica Ramona Di Giorgio, cuoca e pasticceria. Hanno aperto nel 2017 con l’intento di offrire un luogo d’incontro e di buon gusto a ospiti di ogni età, dalla prima colazione al dopo cena. Specialità dolci e salate, torte personalizzate secondo richiesta, gli originali aperitivi con panini colorati genuinamente, la morbida pizza marchigiana. Dalle Marche anche la serie di birre artigianali e l’atmosfera in generale, anto altro; taglieri di formaggi e salumi nostrani. Fra i dolci segnalo i le crostate del mattino, le marmellate fatte in casa, pancake, le torte del giorno, i dolci tipici e stagionali, dalle colombe al panettone. Due segreti: solo ortaggi di stagione e tutto preparato in casa. Aggiungo che le ragazze sono originarie delle terre agricole di Canino (Viterbo) e hanno frequentato l’appennino umbro marchigiano, generoso di arte e bontà culinarie. Interessante la cafeteria con selezione di te inglesi, dieci tipi di cioccolata calda per esempio cacao al rum o alla ciliegia; cocktail d’epoca con Vermouth di mezzo mondo. Le ragazze sono infaticabili organizzatrici di feste sociali.
All’Emporio si possono acquistare anche confezioni dell’artigianato alimentare di mezza Italia, dalle praline di cioccolata di Benevento, alla pasta di grano italiano di Cagli, Pesaro.
Una curiosità: Ladispoli prende nome dal principe Ladislao Odescalchi che a fine ‘800 fondo la cittadina sulle proprie terre. Intendeva allontanare dal castello di Palo, sua residenza, gli abitanti e villeggianti del borgo.

Emporio, Ambasciatore delle Arti, suggerisce la visita alla necropoli etrusca di Cerveteri, incredibile viaggio nel tempo e nella civiltà.




Galleria fotografica