Tenuta Enza La Fauci - Il territorio

Allo Stretto, al Faro, la Sicilia può ritrovare l’identità allacciando un legame con la penisola che ha perso l’unità delle culture e della arti. Proprio l’agricoltura, vini, olio, ortaggi, agrumi e quanti altri, profumati, saporiti, naturali, sole e terra possono compiere il miracolo.
Per arrivare alla Tenuta abbiamo percorso la statale 113, Palermo Messina. Una eroica striscia d’asfalto, come la Flaminia e l’Aurelia che costeggia il mare, accompagnando ogni anfratto, baie di sogno, crepacci nel verde. Attraversa antichi ponti costeggiando giardini, si dipana tra le curve, sale alla montagna per pendii da brivido. Profumi di zagara e gelsomino, oleandri, rettilinei di pini ombrosi. Le icone della modernità sono prudentemente nascoste dietro i veli delle siepi impenetrabili, i borghi si attraversano intravedendo chiesette, castelli, antichi palazzi. Mare, mare luccicante, sole abbagliante, venti di tramontana, scirocco, libeccio. E il Faro DOC Terra di vento ricorda queste arie poderose. Enza La Fauci aderisce alla Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, movimento che promuove l’autenticità dei vini.

Vedi La Tenuta Enza La Fauci

Negozi e Imprese