la Rinascente: un nome, una garanzia

Gli amanti del lieto fine pensano che anche una sola parola possa annunciare qualcosa di positivo. “la Rinascente, un nome una garanzia”, sembra una promozione pubblicitaria, e tale fu l’intento di Gabriele D’Annunzio quando nel 1917 – più di cent’anni fa – la battezzò con questo beneaugurante nome.

Di questi tempi, dopo tante parole al vento, buoni propositi, statistiche, invettive, il verbo RINASCERE è in auge. la Rinascente vince per concretezza e coerenza.

E, in verità, ben pochi erano quelli che, nel lungo periodo di vertenza appena concluso, contavano su una soluzione positiva. Chi ha continuato a credere nella forza di quella che ormai possiamo chiamare un’istituzione sono stati proprio i suoi dipendenti e i manager, le carte vincenti di questa vicenda. Si può aggiungere che un pizzico di cultura non fa male e a la Rinascente non manca.



Potrebbero interessarti anche questi approfondimenti:


Negozi e Imprese