Santa Flavia e Solunto


Da visitare la barocca villa Filangeri, oggi sede del Comune, impreziosita dagli interventi di Ernesto Basile, in particolare la sala del biliardo e il salone Giardino d’inverno. Oltre all’elegante parco adatto anche a cerimonie conviviali, segnalo l’adiacente basilica soluntina di sant’Anna. La settecentesca villa Valdina espone affreschi di Pietro Novelli nella cappella. Il rosso villino liberty di Ernesto Basile segna il paesaggio urbano. Il castello dei principi di San Vincenzo si staglia su una rupe sul mare e, insieme all’antico porto con la tonnara, ricorda il passato marinaro della località. Poco distante è Solunto, colonia fenicio punica con Mozia e Palermo. Distrutta e ricostruita vanta una posizione incantevole sul Monte Catalfano con paesaggi di incomparabile bellezza sul mare tanto; grandiosa, con affascinanti rovine, strade su basi ortogonali, numerose abitazioni, mosaici e pitture, il tratto ellenistico, reperti punici e ellenistici romani.


Galleria fotografica