Bagheria


Villa Branciforte Butera prende nome dal principe omonimo e risale al 1658, quando iniziò lo sviluppo delle residenze di villeggiatura. Ancor oggi si può ammirare l’esempio unico di barocc9 siciliano. Villa Palagonia del 1715 con il magnifico soffitto della sala degli specchi; detta anche villa dei mostri per le grottesche figure in pietra di persone e animali volute da Ferdinando Gravina di Alliata. Villa Valguarnera, dalla facciata concava, progetto di Tommaso Maria Napoli; villa Larderia con l’iniziale pianta a stella; Villa Cattolica e Villa Villarosa dal bel colonnato, dell’architetto Venanzio Marvuglia; Villa Cutò dalla loggia a cinque archi; villa Trabia di gusto neoclassico. Merita visita anche il settecentesco Palazzo Inguaggiato sul corso Butera.