Museo Carandente, Palazzo Collicola - Arti visive


Palazzo Collicola- Arti Visive è, insieme alle Collezione Burri di Città di Castello, il più importante museo d’arte contemporanea della Regione Umbria. La visita è occasione per scoprire una ricercata collezione con presenze artistiche internazionali che si sono legate alla città di Spoleto. Inaugurato nell'anno 2000 presso il nobile Palazzo Collicola e rinnovata nel 2010, fu progettata in questa sua sede ideale da Giovanni Carandente, Costantino Dardi, Bruno Mantura e Bruno Toscano negli anni '80.

La Galleria è costituita da tre nuclei. Il Premio Spoleto, Leoncillo Leonardi, con le nuove opere acquisite del grande scultore spoletino acui sono dedicate ben quattro sale del Museo e la collezione donata alla città di Spoleto dal professore Giovanni Carandente. Quest'ultima è costituita di oltre cento opere di grandi artisti internazionali, tra i quali alcuni presenti alla grande mostra curata da G. Carandente Sculture nella Città del 1962, quali Alexander Calder, David Smith, Henry Moore, Eduardo Chillida, Erbert Ferbert, Anthony Caro, Alicia Penalba, Lynn Chadwick, Beverly Pepper, Jan Dibbets. Inoltre sono presenti opere degli scultori italiani Colla, Melotti, Franchina, Consagra, Garelli, Ghermandi, Ramous, Arnaldo e Giò Pomodoro e dei pittori Afro, Burri, Caporossi, Accardi, Turcato, Pizzicato, Guidi, Raphael Mafai, Guirienti.

Si sono aggiunte le donazioni di opere, degli stessi artisti. Sol Lewitt, Richard Serra e Robin Heidy Kennedy.

A Spoleto Sistema Museo gestisce anche la Biblioteca Carandente, la Casa Romana, il Chiostro di san Nicolò, la Pinacoteca Comunale, la Rocca Albornoziana.

title=