site map
Pubblicità network vinoclic
 
 

Vino e poesia

  INDICE DELLE RUBRICHE
Intervista con Luigi Metropoli, esperto di vino e editoria.

1) Le nuove frontiere tra vino e poesia
Sono sempre le stesse da tremila anni. Il vino offre materia per la poesia, raramente il contrario. Imbottiglieremo versi all’occorrenza, ma non credo che servirà a smuovere i mercati.

2) L’importanza del vino nell’attività degli scrittori
Se mi si chiede una risposta romantica, direi che è fonte ispiratrice. La verità dei fatti dice altro. Il vino vale come qualsiasi altro segno della realtà che lo scrittore può prendere in considerazione per una sua opera o capitolo o passo o quel che sia. Nulla di più nulla di meno di uno stendipanni fuori al balcone, di una grata ai bordi della strada, di un mucchio di polvere. Non credo ci siano scrittori la cui produzione abbia una particolare e privilegiata connessione con il vino, vuoi come fonte ispiratrice, vuoi come soggetto. Diciamo che la storia ci ha insegnato a vederli come simboli che di volta in volta si intrecciavano.

3) Il vino e la poesia nello strapotere delle tv
La poesia ha sempre avuto un pubblico limitato: dai cantori che si esibivano davanti a pochi ai poeti di corte, dalle accademie alle riviste. Quindi il problema per lei non si pone: è sempre in minoranza, in opposizione, extraparlamentare (quando non asservita).
Il vino invece può beneficiarne e forse in parte ciò è già avvenuto negli ultimi anni, con il rilancio del prodotto italiano, che vede il vino tra i prodotti di punta. Basta vedere quante persone parlano di vino e gastronomia in tv per rendersene conto. Quel che è certo è che il vino trae sicuramente più vantaggi dalla tv che non dalla poesia.

4) La poesia, considerazioni tra i produttori vinicoli
Ribadisco, è più facile che si organizzi una lettura o una presentazione dei versi di un poeta con il vino per attirare gente, che si venda vino perché ha una poesia nel tappo o perché l’evento in cui lo si presenta include la poesia.
Certo se si vuole offrire al pubblico un qualcosa in più, va bene, ma credo che veramente oggi in Italia poco funzioni meno della poesia come strategia di marketing.

Luigi Metropoli , esperto di vino e editoria.

Intervista a cura di Gianni Morgan Usai

Illustrazione di Piera Grandesso dal libro I Ristoranti dei Bambini Buoni, 1986 edito da Claudio Riolo e Nicola Bovoli
 
· Copertina
· RISTORANTI E VINERIE
· I VIAGGI DI RIQUADRO
· Al Cinema con Bianchetti
· Libri e riviste
· Amici di Riquadro
· Riquadro verde
· APPUNTAMENTI
· riquadro è
· Capoverde a Milano
· CORSO DI SCRITTURA
· Ambasciatore delle Arti
· Cucina e vini
· Rassegne di cibi e vini