site map
Pubblicità network vinoclic
 
 
 

La Camera Gialla a Senigallia (Ancona)

  INDICE DELLE RUBRICHE
Il caso Topolino in mostra a Palazzo del Duca. Sette sale dedicate all’eroe di Walt Disney e realizzate dalla collaborazione tra il comune di Senigallia e la Fondazione Rosellini per la letteratura popolare. Alla Fondazione, cui si deve l’originale raccolta di libri e fumetti custoditi nella Camera Gialla, il settimanale Topolino (sul n° 3151) ha dedicato un divertente racconto a fumetti. La mostra è prevista dal 25 giugno al 25 settembre, ma della Camera gialla possiamo dirvi ben di più, curiosando nel nostro archivio. Ecco qui sotto l’articolo firmato da Claudio Riolo e pubblicato sul mensile Senigallia & dintorni nel gennaio 2001.

Svelato il giallo della Stazione
Decine di migliaia di libri gialli, polizieschi, fantascienza, rosa, avventura, cappa e spada, western, oltre ai fumetti di tutti i disegnatori, raccolti dalla Fondazione Rosellini. Pochi conoscono questa originale istituzione di cultura popolare
Proprio di fronte alla stazione ferroviaria di Senigallia, una casa a due piani espone una curiosa insegna: La Camera Gialla. Al primo piano, le stanze formano anche corridoi stretti, da percorrere con pazienza e quasi religiosa devozione, in ammirazione e consultazione di migliaia di volumi. Dalle finestre s'intravede la forma squadrata e bassa con le colonnine della Stazione, nostalgico monumento al Novecento che si è chiuso. La Fondazione Rosellini per la letteratura popolare è un'istituzione riconosciuta dalla Regione e fondata da Adriano Rosellini, colto collezionista e magistrato. Appassionato lettore, iniziò la raccolta quaranta anni fa, colto dal virus del collezionismo: avere tutto o quasi tutto. Ora gli scaffali ordinati raccolgono un patrimonio imponente per qualità e numero dei volumi. La nozione di letteratura popolare è ampia e comprende libri gialli e di spionaggio, fantascienza, letteratura rosa,fumetti, cioè la letteratura disegnata. Si aggiunge poi la letteratura popolare in senso stretto, in primo luogo i romanzi d'appendice. Si chiamano così perché negli anni Trenta dell'Ottocento i romanzi venivano pubblicati in interminabili puntate, sotto forma di inserti o nella parte finale di quotidiani e riviste periodiche. Importanti scrittori, basti pensare a Charles Dickens, furono così conosciuti dal pubblico. Il genere comprende i romanzi d'avventura, di cappa e spada, i western, la pirateria; tra gli autori più noti si ricordi Dumas.
Diciottomila i gialli raccolti nel cuore della biblioteca, la Camera Gialla, pubblicati da una decina di editori maggiori e centinaia minori. Le collane sono quasi tutte complete; più di quaranta quelle Mondadori, dai mitici Libri Gialli - i primi sono del '29 – a Gim, Capolavori, Classica, solo per citarne alcune. Poi Garzanti, tra cui Le Tre Scimmie; Longanesi con Veri Gialli. Suspence, Proibiti; Disco Giallo di Nerbini. Non dimentichiamo il genere vicino, quello dello spionaggio, tra cui la collana Segretissimo. I libri di fantascienza sono seimila, con gli Urania, Classica, Galassia, Galaxy, Nova; Gamma e molte altre. I libri di letteratura popolare sono circa tremila e citiamo solo gli storici editori Sonzogno e ancora Nerbini. La letteratura rosa è per ora sottodimensionata, con cinquecento volumi. Quest'anno arriveranno però duemila volumi di romanzi d'avventura per adulti e giovani. Il numero dei fumetti è veramente impressionante poiché le opere sono pubblicate in singoli album. Raccolti nella Camera Azzurra sono più di cinquantamila e basti pensare che le collane Walt Disney sono complete. Ora questa raccolta diventa praticamente un archivio nazionale del Novecento, il Ventesimo secolo appena concluso D'ora in poi questa espressione di cultura e fonte di divertimento è destinata a modificarsi radicalmente, perché cambiano gli autori, lo stile, la richiesta del pubblico. La raccolta della fondazione Rosellini ha un indubbio valore scientifico ed è regolarmente consultata da studiosi, ricercatori e appassionati. Un riconoscimento è arrivato recentemente dal Dizionario Bibliografìco del Giallo, opera in 5 volumi dell'editore Roberto Pirani; infatti la Fondazione è citata per la reperibilità delle opere censite. Interessante e preziosa, seppure contenuta, l'attività editoriale. Sono stati pubblicati tre volumi; un poliziesco di Luciano Anselmi; la seconda edizione di Giobbe Tuama & C, un giallo di Augusto De Angelis, anzi un'inchiesta del Commissario De Vincenzi. Il libro ha una splendida sovraccoperta del disegnatore Giorgio Tabet - 97 anni - che ha illustrato tutti gli Omnibus della Mondadori dagli anni Trenta agli anni Cinquanta. Lo splendido disegno quasi si anima con le figurine degli intellettuali Bontempelli, Orio Vergani,Trilussa, Riccardo Bacchelli, Valentino Bompiani, Raffaele Calzini, Sibilla Aleramo. Il terzo volume, Dove è il peccato è Dio, dell'importante scrittore senigalliese Mario Puccini, propone anche quaranta foto di Mario Giacomelli. La Fondazione non è aperta al pubblico e non fa prestiti dei volumi; ma chi ne ha necessità può rivolgersi per consultazione e richiedere eventuali fotocopie. Naturalmente sono accettate donazioni di libri in argomento.
Fondazione Rosellini, viale Bonopera 21, Senigallia (Ancona), tel 071 63 144
 
· Copertina
· RISTORANTI E VINERIE
· I VIAGGI DI RIQUADRO
· Al Cinema con Bianchetti
· Amici di Riquadro
· Riquadro verde
· APPUNTAMENTI
· riquadro è
· Capoverde a Milano
· CORSO DI SCRITTURA
· Quattro chiacchiere
· Ambasciatore delle Arti
· Cucina e vini
· Rassegne di cibi e vini