site map
Pubblicità network vinoclic
 
 
 

Breach – L’infiltrato

  INDICE DELLE RUBRICHE
Eric O’Neill, un giovane ambizioso che sogna di diventare agente del FBI, è assunto come assistente di Robert Hanssen, un apprezzato funzionario del Bureau che però i suoi superiori ritengono da anni venduto ai servizi segreti russi.
L’ uomo, nonostante la sua apparenza integerrima, la profonda fede religiosa, la dedizione alla famiglia e al lavoro, è in realtà una maledetta spia, un marchio d’infamia, se provato, per tutto il FBI.

Compito del giovane O’Neill è quello appunto di smascherarlo, mettendo in atto un sottile gioco di finzioni e menzogne in grado di battere la sua straordinaria furbizia e diffidenza.

Ispirato ad una storia vera, il film diretto da Bill Ray, un thriller mozzafiato d’alto livello, racconta le vicende appassionanti di questo Robert Hanssen, che il 18 febbraio 2001 fu arrestato per aver a lungo fornito all’ex Unione Sovietica documenti essenziali per il servizio segreto nazionale; la più grande fuga di notizie riservate negli annali della più famosa polizia federale statunitense.

Il premio Oscar Chris Cooper ( Il ladro di orchidee), nel ruolo di Hanssen e Ryan Phillippe ( Cruel Intentions, Crash – Contatto fisico ) in quello di O’Neill, gareggiano in bravura conferendo ai loro personaggi un’affascinante ambiguità.

Nei panni dell’agente speciale Kate Burroughs la brava Laura Linney ( L’uomo dell’anno; Conta su di me, Potere assoluto), si conferma attrice emergente del cinema americano più volte candidata agli Oscar e ai Golden Globes.

2007. Usa. Regia di Billy Ray.
Con Chris Cooper, Ryan Phillippe, Laura Linney.


Pierfranco Bianchetti
 
· Copertina
· RISTORANTI E VINERIE
· I VIAGGI DI RIQUADRO
· Libri e riviste
· Amici di Riquadro
· Riquadro verde
· APPUNTAMENTI
· riquadro è
· Capoverde a Milano
· CORSO DI SCRITTURA
· Quattro chiacchiere
· Ambasciatore delle Arti
· Cucina e vini
· Rassegne di cibi e vini