site map
Pubblicità network vinoclic
 
 

Nutrirsi di...niente

  INDICE DELLE RUBRICHE
Il principio darwiniano della lotta per la vita esprime solo una metà della realtà biologica: la tendenza fondamentale degli organismi viventi non è soltanto la lotta, ma anche la cooperazione.
Tenendo presente questa regola aurea dell’aiuto reciproco, il botanico e dietologo Alain Saury e la sua collaboratrice Francoise Hindié hanno esplorato terreni, sentieri, bordi dei campi e tra le siepi delle strade alla ricerca di quei vegetali spontanei, frutti ed erbe, che possono essere usati per nutrirci.

Molte piante spontanee, molti di quei vegetali misconosciuti che solitamente chiamiamo erbaccie infatti non solo sono commestibili, ma rivelano una ricchezza nutritiva superiore ai legumi coltivati e sono perciò in grado di bastare al sostentamento di un organismo.

Nel libro sono indicate indicare le proprietà nutritive e i pregi delle ben 60 erbe, i luoghi dove trovare questi importanti vegetalie i modi per riconoscerli oltre i periodi migliori per raccoglierli.

F. Hindié - A. Saury, Nutrirsi di...niente, collana Sapere e Fare /3, Edizioni Red./Studio redazionale, Como, 1981
(traduzione a cura di Carla Sborgi)
 
· Copertina
· RISTORANTI E VINERIE
· I VIAGGI DI RIQUADRO
· Al Cinema con Bianchetti
· Amici di Riquadro
· Riquadro verde
· APPUNTAMENTI
· riquadro è
· Capoverde a Milano
· CORSO DI SCRITTURA
· Quattro chiacchiere
· Ambasciatore delle Arti
· Cucina e vini
· Rassegne di cibi e vini