site map
Pubblicità network vinoclic
 
 

Niente di nuovo sul fronte occidentale (DVD)

  INDICE DELLE RUBRICHE
Estate 1914.
Un gruppo di giovanissimi allievi di un liceo austriaco, Paul Baumer, Albert Kropp, Frank Kemmerich, Frederic Muller e Joseph Behm, si arruolano volontari nell’esercito affascinati dalla retorica patriottica del loro insegnante Kantorek.

Raggiunta la caserma Klosterberg che li dovrà formare come valorosi soldati del Kaiser, questi ragazzi sono sottoposti durante il periodo d’addestramento ad ogni tipo di sevizie fisiche e morali da parte di un graduato sadico, il caporale Himmelstoss.
Dopo l’arrivo al fronte i nostri sprovveduti “eroi”, sono messi a confronto con la dura realtà della guerra, tra fango, pidocchi, sporcizia e soprattutto con la costante paura della morte, a causa dei terribili bombardamenti delle trincee, dei gas micidiali che falciano migliaia di fanti, degli assalti alla baionetta ed anche dei maledetti proiettili vaganti che uccidono senza preavviso.
Fortunatamente queste reclute intimorite e smarrite trovano ad accoglierli il veterano Katzinsky, un anziano ciabattino nella vita civile, dalla profonda umanità, che insegna loro i rudimenti della sopravvivenza. (“Scordate tutto quello che avete imparato in caserma, non serve nulla – li ammonisce – state sempre vicino a me e fate solo quello che faccio io”).
Giorno dopo giorno, mentre il destino decide chi debba vivere e chi debba morire, i superstiti tra i sei studenti di liceo vivranno tutti gli orrori della Grande Guerra attraverso terrificanti esperienze che rimarranno indelebili nella loro memoria.

Niente di nuovo sul fronte occidentale, diretto nel 1979 da Delbert Mann ( tre nomination agli Oscar televisivi, gli Emmy Awards ) è il remake del mitico All’ovest niente di nuovo, 1930 per la regia di Lewis Milestone, tratto dal romanzo fortemente pacifista e in parte autobiografico scritto nel 1929 da Erich Maria Remarque; uno dei best seller del Novecento che costò all’autore l’esilio in Svizzera poco dopo l’avvento al potere di Hitler in Germania.

Interpretato da un veterano di Hollywood come Ernest Borgnine ( Da qui all’eternità, Marty – Storia di un timido, Il mucchio selvaggio ), da Richard Thomas e Ian Holm, il film emoziona con sequenze drammatiche, come il massacro dei cavalli colpiti dalle bombe nemiche (“No, i cavalli no – urla terrorizzato un soldato con le lacrime agli occhi – loro non hanno fatto niente, non c’ entrano con la guerra”) e l’agonia in una trincea di un fante francese colpito da Paul Baumer, il giovane protagonista e narratore della storia.

Usa. 1979. Regia di Delbert Mann.
Con Ernest Borgnine, Richard Thomas, Ian Holm, Donald Pleasence.

Pierfranco Bianchetti

 
· Copertina
· RISTORANTI E VINERIE
· I VIAGGI DI RIQUADRO
· Libri e riviste
· Amici di Riquadro
· Riquadro verde
· APPUNTAMENTI
· riquadro è
· Capoverde a Milano
· CORSO DI SCRITTURA
· Quattro chiacchiere
· Ambasciatore delle Arti
· Cucina e vini
· Rassegne di cibi e vini